5 anni di IGSU e non sentirli


Zurigo, 10 gennaio 2012 – Il Gruppo d’interesse ambiente pulito (IGSU) si adopera da quasi 5 anni contro il littering. In questo periodo ha esteso e potenziato progressivamente le sue iniziative. Solo nell’ultimo anno, l’IGSU è stato presente sulle strade con circa 70 ambasciatori per circa 13000 ore.

Nei mesi estivi, quelli maggiormente interessati dal littering, le ambasciatrici e gli ambasciatori dell’IGSU, vestiti di bianco, sono molto presenti sulle strade con l’originalissimo veicolo di riciclaggio. Quando, all’inizio, i primi ambasciatori erano scesi in strada per sensibilizzare i passanti sul problema del littering, questo tipo di prevenzione era nuova e insolita. Il successo però non si è fatto attendere a lungo: sempre più città e comuni hanno cominciato a richiedere ambasciatori sulle loro strade.

Apprezzati da comuni e città

Il comune di Rapperswil-Jona si avvale dei servizi delI’IGSU già per la terza volta. «Grazie alla preziosa attività informativa, l’IGSU può stimolare le persone a riflettere», afferma Peter Lanz, Responsabile del settore ambiente presso l’amministrazione comunale di Rapperswil-Jona. Stefan Schwarz, Segretario generale presso la Direzione dei lavori del genio civile della Città di Berna e Responsabile della campagna «Subers Bärn – zäme geits!» (Berna pulita: insieme si può), non può che condividere l’opinione di Lanz: «Non posso che consigliare l’impiego degli ambasciatori poiché, se integrati con altre iniziative, il loro operato può produrre molti risultati. La collaborazione è peraltro piacevolmente semplice.»

13000 ore di sensibilizzazione contro il littering sulle strade

Nel frattempo la richiesta ha superato l’offerta. Gli ambasciatori dell’IGSU non sono sempre in grado di soddisfare tutte le richieste per ragioni di tempo e di personale. «Preferibilmente, quando ci sono delle difficoltà, cerchiamo di mandare gli ambasciatori nei comuni e nelle città che portano avanti campagne contro il littering a 360°. Imaggiori risultati li otteniamo impiegando i nostri ambasciatori unitamente ad altre misure, come iniziative educative sulla gestione dei rifiuti o l’uso di manifesti», spiega Lukas Schumacher, Responsabile IGSU. Solo l’anno scorso gli ambasciatori sono stati presenti sulle strade per circa 13000 ore. Questi tempi non possono essere gestiti solo dai due ambasciatori principali Urs Freuler e Cédric Québatte. Pertanto, dal 2009 siamo dovuti ricorrere ad ambasciatori IGSU a tempo determinato. Lo scorso anno sono scesi in strada 70 ambasciatori IGSU di tutte le fasce d’età – tra cui molte studentesse e molti studenti che volevano guadagnarsi un po’ di denaro facendo qualcosa di utile.

Intervento presso il più grande centro vacanze sportive di Berna

Lo scorso settembre, gli ambasciatori si sono distinti, soprattutto, nel corso di un intervento presso il più grande centro vacanze sportive di Berna: dato che nel paese ci sono state sempre più lamentele sugli allievi, la direzione del centro vacanze ha chiesto aiuto all’IGSU. L’iniziativa ha avuto risultati positivi tra gli 800 studenti delle classi comprese tra la sesta e la nona. «Il paese non è mai stato così pulito», racconta Kurt Bachofner, Responsabile sport/tempo libero/impianti della Città di Berna, «per questo desideriamo collaborare a lungo termine con l’IGSU». Una collaborazione a lungo termine con le città e i comuni è auspicata anche dall’IGSU, affinché nei prossimi 5 anni si possa lavorare ancora più intensamente ed efficacemente a favore della sensibilizzazione sul littering. 

Per ulteriori informazioni:

Lukas Schumacher

IGSU  

Tel. 044 344 10 84

E-Mail: lukas.schumacher@igsu.ch

Quick-Jump

Newsletter

Ti interessano le novità di IGSU? Iscriviti qui alla nostra newsletter.

Iscriviti »

IGSU su facebook

Mostra che sei contrario al littering e unisciti alla «Rete contro il littering» facendo clic su «Mi piace» alla pagina Facebook d'IGSU.

Alla fan page IGSU »

Angelo o zozzone, che tipo di persona sei?

Scopri che tipo di persona sei e quello che puoi fare per migliorarti!

Scoprilo qui »