Sostenuti da IGSU e dalle collaboratrici e dai collaboratori della Coca-Cola, gli abitanti di Hinwil hanno dato la caccia al littering e ripulito il centro della città.

Giornata nazionale Clean-up 2013 La Svizzera lancia un segnale contro il littering


Sabato 21.9.2013 si è svolta la giornata nazionale Clean-up. Più di 250 comuni, scuole, imprese e associazioni hanno liberato le piazze, le strade, i prati e i boschi della loro regione dai rifiuti abbandonati, lanciando così un forte segnale contro il littering e in favore di un ambiente pulito. La giornata Clean-up è un progetto comune del gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU) e della fondazione elvetica per la pratica ambientale (Pusch) ed è sostenuto dall'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) e dall'Associazione dei comuni svizzeri.  

Da Nyon a Landquart e da Thayngen a Morbio, il 21 settembre 2013, migliaia di cittadine e cittadini hanno raccolto i rifiuti abbandonati e si sono impegnati in favore di una Svizzera pulita in molti modi diversi. Le scuole, le associazioni sportive e gli abitanti di numerosi comuni hanno pulito le strade dei loro quartieri indossando giubbotti catarifrangenti e guanti. Yvonand ha ripulito il proprio lido dai rifiuti abbandonati. Gli esploratori e le associazioni di corsa di orientamento hanno battuto i boschi muniti di sacchi della spazzatura e li hanno liberati da ogni sorta di oggetti. Diversi gruppi di sommozzatori hanno rimosso i rifiuti dai laghi dei Quattro Cantoni, di Zugo e di Zurigo. A Basilea e ad Amriswil dei giovani hanno presentato i loro cestini per la raccolta dei rifiuti concepiti con molta creatività. Anche sulla Strada Regina in Ticino gli escursionisti hanno raccolto gli imballaggi usati. Una volta terminato il lavoro, in molte località le operazioni di pulizia sono diventate delle piacevoli feste con cibo e bevande a titolo gratuito.

Combattere il littering in modo creativo
Le operazioni di pulizia sono parte integrante della giornata nazionale Clean-up, una campagna di sensibilizzazione contro il littering. Il progetto è stato lanciato dalle due organizzazioni IGSU e Pusch. Grazie alla partecipazione attiva e all'impegno degli organizzatori locali durante la giornata Clean-up sono state sensibilizzate diverse fasce della popolazione sulla tematica del littering. Anche Nora Steimer, direttrice IGSU, è soddisfatta: «Il bilancio è molto positivo e siamo addirittura entusiasti della creatività impiegata in molte operazioni per affrontare questo tema.»

Sostegno ufficiale
Anche presso l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), che ha sostenuto il progetto con l'Unione delle città svizzere, la giornata Clean-up è stata accolta con soddisfazione: «Tali campagne di sensibilizzazione contro il littering sono estremamente importanti per mantenere la nostra qualità di vita a un livello elevato e per diminuire le spese di pulizia», dice Marco Buletti, capo sezione della gestione dei rifiuti dell'UFAM. «In questo ambito, da anni IGSU svolge un ottimo e prezioso lavoro.» 

Mete ambiziose
Nonostante il successo ottenuto, Steimer vede ancora un potenziale di miglioramento: «Dopo il successo della prima edizione, che ha permesso alla giornata Clean-up di affermarsi, sicuramente l'anno prossimo parteciperanno ancora più gruppi», afferma con convinzione Steimer. Saranno infatti due i giorni, venerdì 12 e sabato 13 settembre 2014, dedicati alla giornata Clean-up. Iniziando già di venerdì Steimer vuole motivare soprattutto ancora più scuole e imprese a partecipare.

 

Gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU)

 L'IGSU è il centro svizzero di competenza contro il littering. Dal 2007 si adopera a livello nazionale con misure di sensibilizzazione e di prevenzione in favore di una Svizzera pulita. Fra i membri dell'IGSU vi sono delle organizzazioni di riciclaggio e delle imprese private che sono particolarmente colpite dal problema del littering. I membri si impegnano inoltre anche nello svolgimento di attività proprie contro il littering e, ad esempio, mettono a disposizione dei cestini per i rifiuti oppure organizzano delle tournée per la raccolta di questi ultimi.

Maggiori informazioni sulla giornata Clean-up sono disponibili su www.clean-up-day.ch


Communicato stampa come PDF»

Foto 01: Molte delle oltre 250 operazioni sono state organizzate da città e comuni. Le strade, le piazze e i prati sono stati liberati in gruppo dai rifiuti.

Foto 02: Sostenuti da IGSU e dalle collaboratrici e dai collaboratori della Coca-Cola, gli abitanti di Hinwil hanno dato la caccia al littering e ripulito il centro della città.

Foto 03: C'è stato anche spazio per il divertimento: a Hinwil le/i partecipanti hanno festeggiato dopo una giornata Clean-up ben riuscita.

Foto 04: In occasione della giornata Clean-up diverse migliaia di persone hanno partecipato a 250 operazioni e raccolto i rifiuti abbandonati, lanciando così un segnale contro il littering.

Foto 05: Anche Pascale Bruderer Wyss, Consigliere agli Stati argoviese, si è impegnata durante la giornata Clean-up e ha raccolto i rifiuti abbandonati a Hendschiken/AG.

Foto 06: Gran bottino a Döttingen: in compagnia del campione mondiale di corsa di orientamento Matthias Kyburz (il secondo da destra), il comune ha liberato i propri boschi dai rifiuti.

 

Medienkontakt:  

D: Nora Steimer, Geschäftsleiterin IGSU, 076 406 13 86
F: Jean-François Marty, IGSU Romandie, 079 637 97 36
I: Mirco Zanré, IGSU Tessin, 079 229 96 29

Quick-Jump

Newsletter

Ti interessano le novità di IGSU? Iscriviti qui alla nostra newsletter.

Iscriviti »

IGSU su facebook

Mostra che sei contrario al littering e unisciti alla «Rete contro il littering» facendo clic su «Mi piace» alla pagina Facebook d'IGSU.

Alla fan page IGSU »

Angelo o zozzone, che tipo di persona sei?

Scopri che tipo di persona sei e quello che puoi fare per migliorarti!

Scoprilo qui »