Giornata nazionale Clean-up: l'impegno delle scuole e delle imprese


Oggi, venerdì, si è svolta la prima parte della giornata nazionale Clean-up. In 125 località di tutta la Svizzera numerosi scolare e scolari hanno percorso le strade per raccogliere i rifiuti abbandonati, lanciando un segnale forte contro il littering. Tuttavia, anche molte imprese hanno deciso di rispondere all'appello del gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) impegnandosi in questo ambito con i loro collaboratori. Per domani, sabato, sono previste più di 175 operazioni di pulizia.

Per la prima volta, quest'anno la giornata nazionale Clean-up si svolge nell'arco di due giorni. Ciò rappresenta un vantaggio soprattutto per le scuole, che possono organizzare delle operazioni di venerdì. Oggi, moltissimi scolare e scolari si sono mobilitati negli spazi pubblici mostrando il loro impegno contro il littering e in favore di una Svizzera pulita. In tutta la Svizzera si sono 125 operazioni di pulizia. Ad esempio, la città di Bienne (BE) ha collaborato con diverse scuole per raccogliere i rifiuti e per contrastare il senso di insicurezza trasmesso da strade e vie trasandate. A Zizers (GR) la scuola elementare ha ripulito i bordi delle strade e gli spazi verdi. Il "Natur- und Vogelschutzverein Turgi" (ente per la protezione della natura e degli uccelli di Turgi) ha organizzato un tour di raccolta con le scolare e gli scolari. Pascale Bruderer, Consigliere agli Stati argoviese, ha sostenuto questa operazione e ha partecipato al lavoro di sensibilizzazione sul corretto comportamento da adottare con i rifiuti e i materiali riciclabili.

Il littering mobilita
Sabato sono previste 175 operazioni di pulizia. La soglia delle 250 operazioni dell'anno scorso è quindi stata chiaramente superata. Nora Steimer, direttrice IGSU, si rallegra e dice: «Le 300 operazioni in tutta la Svizzera dimostrano che la popolazione è toccata dal problema del littering. Perciò è molto importante mostrare un impegno comune e concentrare tutte le operazioni in questi due giorni, lanciando così un segnale molto forte. Vogliamo una Svizzera pulita!»

Le imprese svolgono un ruolo esemplare
Un fattore decisivo per il successo della giornata Clean-up è rappresentato dal fatto che anche delle imprese molto note si assumono le loro responsabilità in modo esemplare e s'impegnano in favore dell'ambiente assieme alle loro collaboratrici e ai loro collaboratori. Anche per loro questo giorno in più dedicato alle operazioni è molto conveniente. Ad esempio, anche DHL (azienda attiva nella logistica), il rivenditore al dettaglio Lidl, Coca-Cola Svizzera, Rivella Svizzera e JTI International hanno organizzato delle operazioni, così come pure delle ditte attive a livello locale come la Fischer Electric AG di Orpund (BE) e diverse aziende di riciclaggio. Degna di nota in modo particolare è la catena di fast food McDonald’s Svizzera, che ha organizzato ben 80 operazioni nelle sue filiali in tutta la Svizzera e ripulito strade e piazze.


La giornata Clean-up prosegue anche domani, sabato 13 settembre 2014. Anche nella Sua regione si svolgono delle operazioni di pulizia. Nel documento allegato trova ulteriori dettagli.

Maggiori informazioni sulla giornata Clean-up sono disponibili su www.clean-up-day.ch.


Contatto per i media:
D: Nora Steimer, direttrice IGSU, 043 500 19 99, 076 406 13 86
F: Marco Mancini, IGSU Svizzera romanda, 079 310 64 50
I: Mirco Zanré, IGSU Ticino, 044 387 50 19, 079 229 96 29

D/F: Maurice Desiderato, team giornata Clean-up, 044 455 56 86

 

Pressemitteilung als PDF »

Pressebild 1 als JPG-File »

Pressebild 2 als JPG-File »

Pressebild 3 als JPG-File »

Pressebild 4 als JPG-File »

Quick-Jump

Newsletter

Ti interessano le novità di IGSU? Iscriviti qui alla nostra newsletter.

Iscriviti »

IGSU su facebook

Mostra che sei contrario al littering e unisciti alla «Rete contro il littering» facendo clic su «Mi piace» alla pagina Facebook d'IGSU.

Alla fan page IGSU »

Angelo o zozzone, che tipo di persona sei?

Scopri che tipo di persona sei e quello che puoi fare per migliorarti!

Scoprilo qui »