Giornata nazionale Clean-up: uniti contro il littering


Il movimento Clean-up cresce e acquista maggiore importanza. Quest'anno sono state organizzate circa 300 operazioni di pulizia. Estendere l'avvenimento contro il littering a due giorni ha dato ottimi risultati: molte scuole e imprese vi hanno partecipato il venerdì, mentre il sabato è stato caratterizzato principalmente dai comuni e dalle associazioni. La prossima giornata nazionale Clean-up si svolgerà l'11 e il 12 settembre 2015.

Negli ultimi due giorni, in tutta la Svizzera i comuni, le scuole, le imprese e le associazioni hanno organizzato circa 300 operazioni di pulizia lanciando un segnale contro il littering e in favore di un ambiente pulito. Anche la grande partecipazione dell'anno scorso è stata superata. «È la dimostrazione che alla popolazione sta a cuore una Svizzera pulita», afferma Nora Steimer, direttrice del gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) e promotrice della giornata Clean-up. «Includendo anche il venerdì in questa manifestazione è aumentata la partecipazione da parte delle scuole e delle imprese. Per questo motivo, anche l'anno prossimo la giornata Clean-up si svolgerà nell'arco di due giorni, cioè venerdì 11 e sabato 12 settembre 2015.»

Grande varietà di operazioni di pulizia e sostegno di celebrità
Anche quest'anno le operazioni Clean-up hanno presentato una notevole varietà e, oltre al littering, hanno messo in primo piano anche il corretto smaltimento dei rifiuti e il riciclaggio. Ad esempio, l'associazione giovanile JUBLA ha raccolto i rifiuti nei paesi di Giffers e Tentlingen (FR) e li ha consegnati nell'impianto dei servizi comunali. Ad Haslen (AI) l'inaugurazione del luna park è stata accompagnata da un'operazione contro il littering, in occasione della quale l'amministrazione regionale ha offerto pane e salsicce. L'organizzazione giovanile «Jugendraum Mosquito» ha organizzato un tour di raccolta nelle strade di Büsserach (SO).
L'operazione della catena di fast food McDonald’s di Bülach ha ottenuto il sostegno di una celebrità: Florence Schelling, portiere della nazionale femminile di hockey su ghiaccio e madrina della giornata Clean-up 2014, si è impegnata personalmente in favore di un ambiente pulito e con la sua squadra di hockey, l'EHC Bülach, ha raccolto i rifiuti abbandonati del Rietbach.

Le imprese svolgono un ruolo esemplare
Un fattore decisivo per il successo della giornata Clean-up è rappresentato dal fatto che anche delle imprese molto note si assumono le loro responsabilità in modo esemplare e s'impegnano in favore dell'ambiente assieme alle loro collaboratrici e ai loro collaboratori. Il giorno supplementare dedicato alle operazioni è molto conveniente: l'esempio di McDonald’s è lampante. Anche DHL (azienda attiva nella logistica), il rivenditore al dettaglio Lidl, Coca-Cola Svizzera, Rivella Svizzera e JTI International hanno organizzato delle operazioni, così come pure delle ditte attive a livello locale come la Fischer Electric AG di Orpund (BE) e diverse aziende di riciclaggio.

Maggiori informazioni sulla giornata Clean-up sono disponibili su www.clean-up-day.ch.

Contatto per i media:
D: Nora Steimer, direttrice IGSU, 043 500 19 99, 076 406 13 86
F: Marco Mancini, IGSU Svizzera romanda, 079 310 64 50
I: Mirco Zanré, IGSU Ticino, 044 387 50 19, 079 229 96 29

D/F: Maurice Desiderato, team giornata Clean-up, 044 455 56 86

Comunicato stampa, PDF »

Foto 1, JPG-File »

Foto 2, JPG-File »

Foto 3, JPG-File »

Foto 4, JPG-File »

Quick-Jump

Newsletter

Ti interessano le novità di IGSU? Iscriviti qui alla nostra newsletter.

Iscriviti »

IGSU su facebook

Mostra che sei contrario al littering e unisciti alla «Rete contro il littering» facendo clic su «Mi piace» alla pagina Facebook d'IGSU.

Alla fan page IGSU »

Angelo o zozzone, che tipo di persona sei?

Scopri che tipo di persona sei e quello che puoi fare per migliorarti!

Scoprilo qui »