Prestazione splendida: allievi delle elementari, VIP e politici sono scesi in campo


Negli ultimi due giorni si è svolta la quinta edizione della giornata nazionale Clean-up di IGSU. Migliaia di volontarie e volontari risoluti hanno partecipato a più di 450 operazioni di pulizia in tutta la Svizzera. Oltre ad allievi, impiegati comunali, membri di associazioni e imprenditori, sono scese in campo anche delle personalità della politica svizzera.

Il weekend dell’8 e il 9 settembre la Svizzera ha fatto pulizia: muniti di giubbotti catarifrangenti e pinze prensili migliaia di volontarie e volontari hanno liberato strade, prati e boschi da rifiuti abbandonati con noncuranza. La giornata nazionale Clean-up del gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) vuole richiamare l’attenzione della popolazione sulla problematica del littering e incitarla a smaltire i rifiuti in modo corretto. «È impressionante osservare come le operazioni di pulizia uniscano le persone», dice Nora Steimer, direttrice IGSU. «Anziani e bambini della scuola d’infanzia hanno lavorato assieme per riempire i sacchi dell’immondizia. Per le ditte questa occasione si trasforma in un evento aziendale e anche i politici, di destra e sinistra, collaborano per combattere il littering.»

Fare ancora di più in favore della sostenibilità
Anche quest’anno molte scuole hanno organizzato delle operazioni di pulizia in occasione della giornata Clean-up. Ad esempio, la scuola elementare di Waldstatt AR ha raccolto i rifiuti nel comune. A turno i bambini hanno percorso il paese, separato i rifiuti in classe e approfondito la tematica del littering con l’ausilio di un filmato e di un gioco.

Ieri, il Consigliere agli Stati di Lucerna Damian Müller ha partecipato all’operazione di pulizia contro il littering organizzata da JTI a Dagmersellen. «La Svizzera e anche il mio cantone di origine, Lucerna, sono la meta di numerosi turisti. Affinché il nostro Paese possa continuare a definirsi orgoglio di essere pulito e pittoresco, m’impegno durante la giornata Clean-up», dichiara Damian Müller. Anche la Consigliera nazionale Adèle Thorens Goumaz e il Consigliere agli Stati Thomas Minder hanno partecipato a operazioni di pulizia. 
La catena di ristoranti McDonald’s sta contribuendo a una protezione dell'ambiente durevole: «Un ambiente pulito è importante per noi e per i nostri clienti. Per tale ragione, i nostri collaboratori effettuano dei tour di pulizia attorno ai ristoranti durante tutto l’arco dell’anno e raccolgono i rifiuti abbandonati, anche l’immondizia che non proviene da McDonald’s. Siamo consci della nostra responsabilità e, grazie alle operazioni di pulizia, lanciamo un segnale importante», dice Deborah Murith, responsabile della comunicazione del gruppo. È la quinta volta che la catena di ristoranti partecipa alla giornata nazionale dedicata alle pulizie. Anche le FFS e Credit Suisse SA, in compagnia dei loro collaboratori, hanno organizzato delle operazioni in tutta la Svizzera.

Da giornata di pulizia a movimento sociale
Si tratta della quinta edizione della giornata Clean-up organizzata dal gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU). Quest’anno, Simone Niggli-Luder, vincitrice di 23 campionati mondiali di corsa d’orientamento, è stata la madrina della manifestazione. «Il bosco è la mia seconda casa. Come orientista, biologa diplomata e mamma me ne servo come luogo di lavoro, percorso didattico, spazio per rilassarmi e parco giochi avventuroso. Tuttavia, anziché animali, pigne e punti di controllo per la corsa; trovo spesso dei rifiuti abbandonati. L’immondizia non disturba solo questa idilliaca oasi di pace, ma danneggia anche l'ambiente», dice. Ha partecipato all’operazione di pulizia delle volontarie e dei volontari del «Motivationssemester Berner Oberland» (Semestre di motivazione dell’Oberland bernese) della FONDAZIONE gad STIFTUNG lanciando così un importante segnale contro il littering. La campagna di sensibilizzazione è sostenuta dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), dall’organizzazione Infrastrutture comunali e dalla Fondazione elvetica per la pratica ambientale Pusch.

Maggiori informazioni sulla giornata Clean-up sono disponibili su www.clean-up-day.ch.

 

Gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU)
IGSU è il centro svizzero di competenza contro il littering. Dal 2007 si adopera a livello nazionale con misure di sensibilizzazione e di prevenzione in favore di una Svizzera pulita. Fra gli enti responsabili dell'IGSU vi sono la cooperativa IGORA per il riciclaggio dell’alluminio, PET-Recycling Schweiz, VetroSwiss, 20 minuti, Blick am Abend, Swiss Cigarette, McDonald’s Svizzera, Migros, Coop e International Chewing Gum Association. I membri s’impegnano inoltre anche nello svolgimento di attività proprie contro il littering e, ad esempio, mettono a disposizione dei cestini oppure organizzano delle tournée per la raccolta dei rifiuti.

 

Contatto per i media:

  • D: Maurice Desiderato, Team IGSU Clean-Up-Day, 044 455 56 86, 076 505 29 80
  • F: Cédric Québatte, Team IGSU Clean-Up-Day, 078 710 45 77 
  • I: Regula Schnyder, Team IGSU Clean-Up-Day, 076 323 57 22

 

Communcato stampa come PDF

Photo 1 come JPG-File

Photo 2 come JPG-File

Photo 3 come JPG-File

   

Quick-Jump

Newsletter

Ti interessano le novità di IGSU? Iscriviti qui alla nostra newsletter.

Iscriviti »

IGSU su facebook

Mostra che sei contrario al littering e unisciti alla «Rete contro il littering» facendo clic su «Mi piace» alla pagina Facebook d'IGSU.

Alla fan page IGSU »

Angelo o zozzone, che tipo di persona sei?

Scopri che tipo di persona sei e quello che puoi fare per migliorarti!

Scoprilo qui »