Littering: la StraLugano fa un passo in più per soddisfare gli atleti e i visitatori


Il percorso della mezza maratona della StraLugano si distingue di anno in anno per la sua vista mozzafiato... e per il circuito pulito. Sabato scorso, per fare in modo che l’area della manifestazione rimanesse priva di littering, i team degli ambasciatori del Gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) si sono mescolati agli spettatori e hanno trattato i temi del littering e del riciclaggio con questi ultimi motivandoli a smaltire i propri rifiuti in modo corretto.

Il comitato organizzativo della StraLugano punta a un evento sportivo pulito e per questo motivo, per la seconda volta, quest'anno ha fatto affidamento sul sostegno dei team degli ambasciatori IGSU. Sabato 25 maggio, essi hanno percorso la zona della manifestazione con le loro «recyclingmobile» e, con molto garbo e umore, hanno sensibilizzato il pubblico e i gestori degli stand sul problema del littering. Gli ambasciatori IGSU hanno anche analizzato le infrastrutture esistenti per la raccolta dei rifiuti per fare in modo che la situazione del littering durante la manifestazione venisse ulteriormente migliorata. Eleonora Lanzio, Responsabile Ecologia StraLugano, apprezza la collaborazione con i team degli ambasciatori IGSU: «Come Stralugano ci impegnamo di anno in anno per ridurre l'impatto ambientale della nostra manifestazione e la lotta contro il littering è uno degli aspetti fondamentali per raggiungere il nostro scopo. Noi forniamo eco-isole ben segnalate e ben ubicate, IGSU ci aiuta ad educare i nostri visitatori ad utilizzarle.»

Il littering dà fastidio e costa caro 
Il littering non dà solo fastidio, ha un anche effetto negativo sulla qualità di vita e sul senso di sicurezza negli spazi pubblici, peggiora l'immagine di una città o di un comune e in Svizzera genera costi che ammontano a circa 200 milioni di franchi all’anno. Da 13 anni i team degli ambasciatori IGSU percorrono la Svizzera e forniscono informazioni sul littering e sul riciclaggio in oltre 50 città e comuni per sensibilizzare la popolazione su questo malcostume che causa molti problemi. Inoltre, i team degli ambasciatori IGSU organizzano workshop e attività durante le pause nelle scuole per sensibilizzare le allieve e gli allievi al problema del littering.

Una promettente combinazione di misure 
In qualità di centro svizzero di competenza contro il littering, IGSU non si limita solo agli interventi degli ambasciatori. Con il sostegno dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), dell'Associazione Svizzera Infrastrutture comunali ASIC e dalla Fondazione Pusch, IGSU organizza la giornata nazionale Clean-up, che quest’anno avrà luogo il 13 e il 14 settembre 2019. Un’altra misura, che celebra il suo secondo anniversario in maggio, ha già dimostrato la sua validità: da maggio 2017, il marchio No-Littering premia le città, i comuni e le scuole che s’impegnano contro il littering, sostiene l’impegno delle istituzioni, le motiva ad ampliare le loro misure e a rendere pubbliche le loro premure presso la popolazione. Al momento sono circa 90 le città, i comuni e le scuole che possono fregiarsi del marchio No-Littering.

 

Gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU) 
IGSU è il centro svizzero di competenza contro il littering. Dal 2007 si adopera a livello nazionale con misure di sensibilizzazione e di prevenzione in favore di una Svizzera pulita. Fra gli enti responsabili dell'IGSU vi sono la cooperativa IGORA per il riciclaggio dell’alluminio, PET-Recycling Schweiz, VetroSwiss, 20 minuti, Swiss Cigarette, McDonald’s Svizzera, Migros, Coop, Valora e International Chewing Gum Association. I membri s’impegnano inoltre anche nello svolgimento di attività proprie contro il littering e, ad esempio, mettono a disposizione dei cestini per i rifiuti oppure organizzano delle tournée per la raccolta di questi ultimi.

 

Contatto per i media 

  • Nora Steimer, direttrice IGSU, telefono 043 500 19 99, 076 406 13 86
  • Jorrit Bachmann, responsabile del progetto ambasciatori IGSU, telefono 078 733 07 78
  • Eleonora Lanzio, Responsabile Ecologia StraLugano, telefono 079 546 66 45