Gli ambasciatori IGSU tengono lontano il littering da Lugano

Campagna di sensibilizzazione nazionale

Sacchi di plastica nel lago, imballaggi per il cibo nei parchi e mozziconi di sigaretta ai bordi delle strade: durante il lockdown, in numerosi luoghi si è registrato un aumento del littering. Per fare in modo che i rifiuti gettati con noncuranza scompaiano, anche quest’anno i team degli ambasciatori del Gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU) percorrono la Svizzera e, oggi e domani, faranno del lavoro di sensibilizzazione sul problema del littering a Lugano.

La pandemia ha posto un freno anche alle attività degli ambasciatori IGSU. Per molto tempo i loro interventi non sono stati possibili a causa delle varie misure precauzionali. In seguito agli allentamenti decisi di recente, gli ambasciatori possono di nuovo adoperarsi in favore di un ambiente pulito e contro il littering. Oggi e domani, 24 e 25 luglio 2020, i team degli ambasciatori IGSU sono a Lugano. Con i loro speciali veicoli, le «recyclingmobile», non passeranno di certo inosservati nei parchi, nella città vecchia e sul lungolago di Lugano. «Siamo lieti che anche quest'anno gli ambasciatori IGSU vengano a Lugano», dice Lorenzo Fornara, responsabile dell'Area Tecnica, Città di Lugano. «Vantano una notevole esperienza nell’ambito della sensibilizzazione e riescono a far sì che il littering sia sempre un tema di discussione nella popolazione.»

Una storia di successo di lunga data
Dal 2007, ogni anno da aprile a settembre, le squadre degli ambasciatori IGSU si recano in più di 50 città e comuni svizzeri coinvolgendo i passanti in colloqui sul littering e sul riciclaggio. Inoltre, servendosi di workshop e attività durante le pause, sensibilizzano le allieve e gli allievi sulla problematica di questo malcostume. 

Impegno su vasta scala contro il littering
In qualità di centro svizzero di competenza contro il littering, IGSU non si limita solo agli interventi degli ambasciatori. Con il sostegno dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), dell'Associazione Svizzera Infrastrutture comunali ASIC e dalla Fondazione Pusch, IGSU organizza la giornata nazionale Clean-up, che quest’anno avrà luogo l’11 e 12 settembre. Inoltre, IGSU assegna il marchio No-Littering alle città, ai comuni nonché alle scuole che s’impegnano attivamente contro il littering; sostiene le istituzioni nella realizzazione dei progetti di sponsorizzazione dei luoghi e mette gratuitamente a disposizione delle scuole del materiale didattico sulle tematiche del littering e del riciclaggio. Per informazioni su questa e altre offerte è possibile consultare il sito www.igsu.ch. 

Durante l'estate i team degli ambasciatori IGSU saranno attivi in tutto il paese:
www.igsu.ch/it/ambasciatori-igsu/gli-ambasciatori-igsu-in-tourne-2020/

  

Gruppo d'interesse per un ambiente pulito (IGSU)
IGSU è il centro svizzero di competenza contro il littering. Dal 2007 si adopera a livello nazionale con misure di sensibilizzazione e di prevenzione in favore di una Svizzera pulita. Una delle misure più note di IGSU è la giornata nazionale Clean-up, che quest’anno avrà luogo l’11 e 12 settembre. Fra gli enti responsabili di IGSU vi sono la cooperativa IGORA per il riciclaggio dell’alluminio, PET-Recycling Schweiz, VetroSwiss, 20 minuti, Swiss Cigarette, McDonald’s Svizzera, Migros, Coop, Valora e International Chewing Gum Association. I membri s’impegnano inoltre anche nello svolgimento di attività proprie contro il littering e, ad esempio, mettono a disposizione dei cestini per i rifiuti oppure organizzano delle tournée per la raccolta di questi ultimi.

 


Contatto per i media

  • Servizio stampa IGSU, telefono 043 500 19 91
  • Jorrit Bachmann, responsabile del progetto ambasciatori IGSU, telefono 078 733 07 78
  • Lorenzo Fornara, responsabile dell'Area Tecnica, Città di Lugano, Telefon 058 866 73 11

 

Comunicato stampa in PDF

Photo 1 in JPG

Photo 2 in JPG